Ragazzi...

BENVENUTI NEL BLOG DELLA 2^Q

Cerca nel blog...

mercoledì 4 maggio 2011

Perchè vi è l' ossessione del denaro tra i giovani ?

Perchè i soldi sono per voi così importanti?
Componi un testo argomentativo che contenga la tesi con 2 argomentazioni a sostegno, la confutazione e la conclusione ...
BUON LAVORO
Grande Silvio eheheheh

18 commenti:

  1. bellissimo =)... mi ha emozionato e quelle foto mi hanno fatto riflettere....

    RispondiElimina
  2. giuseppeschilleci7 maggio 2011 06:11

    Fra i temi principali dei giorni d’oggi vi è la crisi economica, delle banche, finanziaria… Ormai sentiamo queste parole ogni giorno in tutte le salse quasi come uno stress, ma purtroppo questo aspetto seppur negativo va accettato e non sottovalutato. Molte famiglie non riescono ad arrivare a fine mese e quando ci arrivano lo fanno con lo stremo delle forze, ciò perché c’è “crisi”(sembra quasi qualcosa di satanico), sostanzialmente mancano i soldi. A tutti piacerebbe averli, ma qual’ è il loro vero valore?. Avere il portafoglio pieno senza dubbio da più sicurezza, il solito detto “i soldi non danno la felicità” è sicuramente da prendere come esempio, però il denaro contribuisce a rendere felice qualcuno. I genitori che ripetono ai propri figli di studiare, affinchè in futuro si trovino un lavoro per arrivare a fine mese non strenuamente , secondo me fanno bene a spronarli a studiare ma nello stesso tempo lanciano un messaggio che se non hanno i soldi non valgono niente, una sorta di paradosso. Mi potrò anche sbagliare ma a mio parere spesso i genitori danno troppo valore ai soldi, li considerano un mezzo per portare felicità in famiglia, piuttosto che dare valore all’aspetto interiore di una persona guardano la posizione economica, ciò è un motivo per cui vi sono molti divorzi. Questa circostanza è parallela a quei adolescenti che preferiscono la bella ragazza anche con un carattere acerbo, anzichè la bruttina del gruppo nonostante sia interiormente migliore. Ritornando a quanto detto prima, a tutti piacerebbe avere una Lamborghini, una villa; oltre ad essere un piacere personale è un capriccio per apparire in una società dove quello che conta soprattutto è malauguratamente l’immagine. Inoltre più soldi si hanno più se ne vogliono avere, un esempio sono i miliardari che vogliono avere sempre di più fino a che non si riempiono di debiti (Michael Jackson). Il denaro ha una forte forza d’attrazione e molti ne sono attratti.

    PS: ho cercato di fare un testo argomentativo ma non ci sono riuscito,così ho scritto le mie idee al riguardo attraverso un commento libero

    RispondiElimina
  3. DENARO=POTERE
    Questa è l'equazione che ormai ritroviamo ovunque: vuol dire comandare, essere potenti, essere felici.
    Ma siamo sicuri che i soldi facciano la felicità?
    Basta guardarsi in giro per capire che fanno solo APPARENZA e fanno sentire importante la persona che li possiede.
    Di conseguenza noi ragazzi non abbiamo più il senso del valore dei soldi.
    Ci sembrano importanti perché possiamo comprarci un paio di Nike, o perché possiamo essere qualcuno di vistoso; ma in realtà c'è di meglio.
    A volte sembra che chi ha i soldi sia la persona più felice del mondo, e li custodisce come un tesoro prezioso.
    Io, invece, penso che i tesori più preziosi siano gli affetti, che ti rendono felice con piccole cose: per esempio un abbraccio.
    Pertanto penso che i soldi servano per vivere, ma che non possono comprare la vera felicità.

    RispondiElimina
  4. Se guardiamo la società d’oggi la cosa che risalta più di ogni altra è il fenomeno del consumismo, che coinvolge ogni persona, tra cui i ragazzi. Ogni giorno notiamo gente ossessionata dall’avere sempre di più, per soddisfare la voglia di migliorarsi. Ciò che fa girare questo grande fenomeno è il denaro e viene spontaneo chiedersi se è il denaro ad essere al centro della vita dell’uomo o ci sono altri valori.
    Quindi bisogna puntualizzare che il denaro non da completamente felicità! I soldi sono si sono importanti, ma non sono tutto nella vita, e soprattutto non devono occupare il primo posto nella vita di un uomo o addirittura in un adolescente , perché a quindici anni devono essere altre le preoccupazioni e le gioie: l’amore , lo studio , l’impegno, l’amicizia , le avventure e così via.
    I ragazzi d’oggi stanno perdendo di vista quali sono i veri valori umani e mettono al centro di tutto quasi solo il denaro.
    La nostra società e coinvolta nel fenomeno nel consumismo, l’uomo spende tutti i soldi , senza accorgersene ma la cosa che sa è che gli sembra di potere tutto e di avere tutto quello che si vuole. Però si arriva a un punto dove tutta questa presunzione acceca la persona senza fargli capire che in realtà si stia sempre più rovinando , finchè non si arriva al limite.
    Gli esempi a favore di questa tesi sono moltissimi, più o meno gravi e altri conosciuti .Ci sono stati uomini per esempio che nati poveri grazie al loro talento sono diventati famosi , pieni di successo e soldi. Dando all’uomo tutto quello che può desiderare , a volte l’uomo non si accontenta e cerca sempre qualcosa di più grande che poi lo fa entrare nel tunnel dei debiti o della droga o lo porta ala trasgressione della legge.
    Rischiando più volte la loro stessa vita e quella degli altri.
    Quindi questo conferma che il denaro non deve stare al centro della vita dell’uomo proprio perché i valori sono altri : l’amore, l’amicizia, la famiglia .
    Si dice che il denaro sia sempre stato al centro della vita dell’uomo , ma non è così! Perché se vogliamo andare molto indietro ci accorgiamo che gli uomini primitivi si basavano sul lavoro di squadra , collaborazione e sui loro forti legami.

    RispondiElimina
  5. Per noi ragazzi una delle cose più importanti è il possesso di denaro. La maggior parte dei adulti si chiede il perchè senza mai arrivare ad una conclusione ben precisa. E' vero noi ragazzi non dobbiamo pagare tasse, bollette, mutui quindi non dovrebbero essere così importanti i soldi, ma invece lo sono. Una delle cose fondamentali è la paghetta, questa si ha quasi sempre ogni fine settimana e noi ragazzi la usiamo per uscire con gli amici oppure per comprarci qualche cosa che piace, ma che in quel momento è solo uno sfizio. Il fatto che noi ragazzi vogliamo essere in possesso di soldi è più che altro per iniziare a saper gestire i soldi. Di conseguenza ribadisco il fatto che per noi ragazzi i soldi sono importanti soprattutto perchè iniziamo ad essere autonomi con le nostre spese extra (ad esempio giochi per le console, ipod, eccetera...) e con le nostre uscite con gli amici.

    RispondiElimina
  6. I ragazzi d'oggi, vivono fin da piccoli in un mondo dominato dalla pubblicità e per questa ragione desiderano e chiedono sempre più denaro rispetto ai ragazzi delle generazioni precedenti. Tempestati dalla pubblicità, desiderano sempre le ultime novità in commercio ed è per questo che il denaro assume un importanza primaria per i giovani diventando quasi un ossessione.
    Oggi più che mai, in un periodo di crisi economica che attraversa in nostro Paese occorre abituare i ragazzi a riflettere sul valore del denaro e su ciò che è veramente utile da comprare e su quello che invece è superfluo. Bisogna quindi coinvolgere i giovani nelle problematiche familiari affinchè spendano il loro denaro solo per le vere esigenze non mettendo in difficoltà i genitori incidendo pesantemente sul bilancio famiiare.
    Inoltre i genitori d'oggi legano l'educazione dei figli al denaro, premiando i buoni comportamenti sia a casa che a scuola che rieantrano nella normalità. È un errore quindi legare ad ogni azione una somma di denaro, si dovrebbe infatti premiare i ragazzi solo per qualche cosa di veramente importante.
    Nonostante non sia tutta colpa dei ragazzi l'ossessione di spendere sempre più denaro deriva anche da un conformismo che li porta a desiderare oggetti di tendenza molto costosi rispetto ad altri che pur avendo le stesse caratteristiche e avendo un prezzo inferiore, non essendo "di moda", non vanno bene e sebbene i genitori tentano di far capire quanto sia sbagliato il loro comportamento se non vengono accontentati ne fanno un dramma esistenziale.
    Tutto questo però si ricollega al tipo di società in cui al centro di tutto vi è il consumismo, che mette sempre più in risalto i ragazzi di "tendenza" dagli altri, che porta quindi sempre più ragazzi a seguire la moda del momento indipendentemente dal baget che si possono permettere.
    Per questo credo che un'educazione finanziaria a scuola e in famiglia sia importante per sviluppare nei giovani un corretto rapporto con il denaro e con la sua gestione.

    RispondiElimina
  7. I soldi e i ragazzi: matrimonio molto diffuso soprattutto fra gli studenti.
    Oggi analizziamo i lati positivi e i lati negativi, che questi “pezzi di carta” possono avere in queste persone.
    “Avere tanti soldi che gioia, senza problemi vivrei!”. Così recitava Renato Zero, che aveva ragione in parte; i soldi, come sappiamo, aiutano a vivere meglio e ci permettono di acquistare tutto ciò che vogliamo. Per i ragazzi questo è importante, perché, grazie ad essi, loro possono comprare tutto ciò che va di moda in un determinato periodo per vantarsi con gli amici, oppure acquistando beni materiali, come console di videogiochi, iPod, cellulari di ultima generazione, e così via.
    E’ anche vero che i soldi non fanno la felicità: naturalmente semplificano molte cose, ma le vere gioie della vita non si comprano con delle monete o con delle banconote e, purtroppo, alcuni ragazzi non lo hanno ancora capito. Inoltre, se dovessero finire, si perderanno, con loro, tutte quelle persone che li frequentavano per quello che avevano e non per quello che erano.
    In conclusione, ritengo che i soldi sono utili soprattutto ai ragazzi, purché vengano usati con raziocinio.

    RispondiElimina
  8. TESTO ARGOMENTATIVO SU:L'IMPORTANZA DI AVERE DENARO PER I GIOVANI
    Oggi giorno per noi giovani è fondamentale il possesso di una piccola quantità di denaro,da destinare a vari usi dai video giochi alle uscite con gli amici. Ma l'avere la cosidetta "banconota nel portafogli" non ha solo un'importanza dal punto di vista dello "spendere", ma ha un'importanza rilevante anche dal punto di vista della crescita,infatti nella crescita è fondamentale avere una piccola indipenza economica dai genitori anche dal punto di vista della gestione della somma di denaro con cui entriamo in posseso, perchè imparare a gestire una paghetta o una somma di denaro ricevuta magari grazie ad un lavoretto estivo è la base per imparare a gestire un capitale domani.Inoltre, per certi aspetti è anche carino magari accumulare una piccola somma di denaro per poi investirla nell'acquisto di qualcosa di carino senza dovere chiedere i "soldini" a papà. E' anche vero che, magari essendo giovani essere in possesso di soldi può essere controproduciente a causa di un investimento sbagliato dei soldi con cui siamo in possesso, magari investendoli nell'acquisto di sigarette o alcolici che sono dannosi per la salute di noi ragazzi.Ma per crescere è necessario trovarsi in situazioni simili in cui nonostante possiamo acquistare le sigarette o gli alcolici grazie ai soldi che abbiamo in tasca, noi ragazzi ci estraniamo dalla situazione che non gradiamo, mostrando così la nostra maturità.In sintesi, possedere dei soldi è indispensabile nella vita quotidiana di noi giovani, ma dobbiamo fare attenzione all'uso che ne facciamo,imparare a gestirli in modo sano e maturo,e magari accumularli eliminando le spese più inutili e quello che risparmiamo usarlo per comprarci qualcosa di carino, senza dover chidere necessariamente i soldi a mamma o a papà.Imparare a gestire e ad impiegare i soldi nel modo migliore possibile è una tappa fondamentale nella crescita dei giovani perchè in un certo senso ci aiuta anche a maturare ,che al momento è una delle cose che più ci interessa.

    RispondiElimina
  9. In quest'epoca caratterizzata dall'incapacità di adulti e ragazzi di capire il valore della moneta, il denaro diventa il punto cardine della nostra esistenza.
    Il perchè è abbastanza chiaro.
    Infatti ogni singolo essere umano viene classificato da tutta la società per il modo di vestire e quindi per il denaro che possiede.
    Ed è proprio per questo motivo che molti " adulti " spendono tantissimi soldi solo per apparire bene ma forse a casa mangiano pane e cipolla.
    Allora la differenza fra una persona benestante e una povera si limita soltanto all'apparenza!
    Prendendo adesso in considerazione noi giovani vediamo perche i soldi sono così importanti.
    Bhe, penso che il primo motivo sia sempre quello elencato sopra ma ce ne sono degli altri.
    Infatti per noi i soldi , in particolare la paghetta , sono simbolo di indipendenza, un rito di passaggio dalla gioventù alla maturità.
    Quello che pero spesso non viene fatto dai genitori è di insegnare ai figli il valore del denaro cosa che evidentemente non viene da se.
    Mi sembra dunque utile far fare dei lavoretti che possano impartire nei giovani il significato e il valore dei soldi.
    Credo comunque in conclusione che molti adolescenti considerano i soldi la prima e forse unica forma per apparire bene agli occhi della società tutta.

    RispondiElimina
  10. Una delle caratteristiche dei giovani al giorno d'oggi è il particolare rapporto che essi hanno con il denaro. Ma perchè i soldi sono così importanti? Semplice: secondo la mentalità di un ragazzo possedere e gestire del denaro è indice di maturità e, di conseguenza, di indipendenza; è infatti all'indipendenza dai genitori che ambiscono i ragazzi, e poter spendere il denaro come si vuole fa sentire il giovane più vicino all'essere grande. Questo è spiegato dal fatto che per spendere soldi bisogna avere raziocinio, anch'esso indice di maturità. Tuttavia c'è chi sostiene che ai ragazzi interessi possedere del denaro esclusivamente per spenderlo in beni materiali, puro consumismo quindi. Anche questa è una teoria sensata, ma confutata dalla volontà dei ragazzi di comprare ciò che serve con i propri soldi (se l'unico interesse fosse quello di acquistare l'oggetto del desiderio di turno, si potrebbe senza alcun problema chiedere a mamma o papà di comprarlo). Ribadisco quindi che ai giovani non interessa avere le tasche piene di monete solo per spenderle, perchè esse danno agli stessi la sensazione di essersi avvicinati all'età adulta.

    RispondiElimina
  11. I soldi sono importanti , ma noi giovani non sappiamo gestire il denaro, e non siamo capaci a risparmiare .
    Io penso inoltre, che sarebbe molto utile se a scuola si potesse studiare " economia finanziaria " , per imparare a gestire in modo maturo i nostri risparmi.
    I giovani d'oggi in oltre sono vittime del consumismo e vogliono ottenere tutto quello che ci propina le estenuanti publicità.
    infine io penso che se i giovani non sono capaci amministrare bene le loro finanze, la colpa dipende dalla moderna società.

    RispondiElimina
  12. Oggi nella nostra società,basata sul consumismo e lo sperpero di denaro pubblico da parte dei politici e dei potenti,è difficile trovare un equilibrio con chi arriva alla fine del mese con immense difficoltà,sempre che abbia la fortuna di avere un lavoro,che possa produrre anche un minimo stipendio. Noi ragazzi,anche se non abbiamo e stesse spese degli adulti,sentiamo l'esigenza di avere una nostra "indipendenza economica".
    Molti ragazzi hanno come idoli dei vip che possono permettersi quel "di più" per soddisfare i propri desideri anche i più assurdi.
    Così ci si può solamente illudere di poterli imitare e quindi sperperare i soldi in lussi che effettivamente non sono indispensabili.
    Per vivere una vita serena al giorno d'oggi bisogna anche saper risparmiare pensando al futuro. Bisogna infatti capire che tutti i soldi non possono essere spesi in divertimenti come fanno molti ragazzi entrati nel mondo del lavoro.
    Essi tante volte si trovano con dei soldi,che non hanno mai imparato a gestire bene. Molti soldi vengono sprecati nel gioco d'azzardo o nello shopping senza rendersi conto che sta diventando una malattia.
    Quel che è peggio è che appena capiscono che i soldi sono finiti ricorrono a prestiti indebitandosi di altri debiti,entrando così in un circolo vizioso.
    Infine penso che i soldi non debbano mai essere un'ossessione perché se viviamo solo per accumularli che senso avrebbe la nostra vita?

    RispondiElimina
  13. La ricerca “ I giovani e il denaro” rivela che il 55% dei giovani non parla di denaro e economia all’interno della propria famiglia, questo a causa del retraggio culturale e dell’educazione finanziaria lacunosa. Più della metà dei giovani – il 55% non sente parlare di denaro e non viene coinvolto nelle decisioni economiche che riguardano la sua famiglia. La mancanza di dialogo e di educazione finanziaria in famiglia determina così nei giovani la tendenza a non pianificare e progettare il proprio percorso economico, tanto che gli 11-25enni italiani mostrano un atteggiamento più disinvolto verso l’utilizzo del denaro. Oggi, per noi giovani, il denaro è diventato la risorsa principale poiché con esso si ha la possibilità di godere di tutti i confort. Sarà forse, la mancata informazione sull’economia finanziaria a non farci interessare del valore del denaro? Sta di fatto che noi giovani, ormai siamo quasi ossessionati dal denaro che sta senz’altro al primo posto nella nostra epoca. Ossessione che nei casi più estremi spinge i ragazzi a rubare, spacciare etc. Inoltre, penso che, alla nostra età altre debbano essere le preoccupazioni e le gioie: l’amore, lo studio, l’impegno, l’amicizia, le avventure del cuore e della mente e così via. La maggior parte di noi giovani d’oggi crede che i soldi siano il contrario della realtà. Più sei ricco, più poi rimanere al di fuori del mondo; al contrario della realtà, l’esempio più semplice può essere la famiglia, molte delle quali non riesce ad arrivare a fine mese o non scrivono i propri figli a scuola perché i costi dei libri sono troppo elevati. Chi ha molti soldi può, invece, vivere lontano dalla realtà, creandosi le sue favole. Concludo dicendo che nessuno può permettermi di dire che il denaro non fa la felicità, perché è vero che se ne hai a sufficienza la vita sarà più facile da affrontare.

    RispondiElimina
  14. Il denaro,non lo si può negare,nella nostra vita assume una certa importanza dal momento che tutto gira intorno ad esso. Senza una buona quantità di questo si avrebbero difficoltà a vivere tranquillamente, come capita spesso d'altronde.Si è così ossessionati dalla mania di avere,che spesso ci si ritrova in situazioni critiche.Questa "ossessione" ha preso il mondo degli adulti ma non solo, anche i ragazzi da un pò di tempo a questa parte. I motivi delle loro spese possono dipendere dai bisogni che ogni adoloscente ha,cercando di non dipendere sempre dalla propria famiglia ma cominciando a sentirsi più liberi e indipendenti.Per questo si comincia a fare qualche lavoretto anche part-time per guadagnare qualcosa.Molti sono d'accordo ,poichè fin da subito possono capire come a gestito il denaro e perchè gli si attribuice una certa importanza.Una seconda ragione, per cui andrebbe stimolata l'iniziativa lavorativa, è per comprendere come bisogna comportarsi nel mondo del lavoro, anche se si è solo agli inizi. Non tutti però lo ritengono giusto,perchè non ritengono opportuno che i ragazzi gestiscano certe somme di denaro in quanto a volte, alla loro età possono essere immaturi e incapaci.Si pensa che la generazione di oggi sia poco affidabile,quindi meglio evitare.Ma bisogna sempre dare occasione a tutti per migliorare, ricondandoci sempre che i giovani di oggi andranno a formare il futuro di domani.

    RispondiElimina
  15. Se guardiamo in televisione i documentari o inchieste che indagano sugli interessi dei giovani o sul costume giovanile, sembra che tra i giovani l'interesse prioritario sia il denaro . Sembra che i giovani ne abbiano fatto un mito .C'è ne accorgiamo anche dal gatto che tutti vogliono raggiungere il successo nel campo dello spettacolo proprio perchè si guadagnano molti soldi. C'è una trasmissione che vedo di tanto in tanto "Amici" in cui tanti ragazzi si esibiscono e fanno a gare per essere lanciati nella danza , nella musica leggera o nella recitazione. Persino se chiedi a un bambino cosa vuole fare da grande , 9 su 10 ti risponderà che vuole fare l'attore o il cantante . Io credo che ciò dipenda dai falsi miti e dai modelli che propone certa televisione, in cui la vita appare come una passerella dalle luci sfolgoranti, e il mondo sembra sorridere solo a coloro che riescono a raggiungere il successo. Per questi giovani i soldi sono l'unico mezzo che consente loro di affermarsi.Secondo loro soltanto chi possiede molti soldi può ottenere un posto nella società . Non importa studiare , essere colti, credere nei grandi valori dell'uomo ; ciò che importa è distinguersi dalla massa attraverso il possesso del denaro che da la possibilità di comprare tutto e di esaudire qualsiasi desiderio. In realtà non tutti i giovani la pensano così . Tanti giovani credono ancora che la vita sia fatta di cose ben più importanti : gli aggetti, il sapere , la bontà, l'impegno e talvolta anche il sacrificio. Non è vero che il denaro compra tutto e nemmeno che dà felicità. Chi possiede molto denaro spesso si annoia ,non è capace più di sognare, ne di avere desideri. Non si può comprare l'amore di una persona , non si può comprare la salute , non si può comprare la gioia di guardare un bel cielo azzurro o la gratitudine di un amico. Chi possiede molto denaro non può essere certo che chi gli sta intorno sia un vero amico e avrà sempre il dubbio che le sue compagnie siano interessate. Personalmente considero quei mondi pieni di lustrini di cui sono protagonisti personaggi di successo, dei mondi falsi; tutti si sorridono , ma in realtà si fanno la guerra, si sbranano come lupi ciascuno vuole schiacciare tutti gli altri per emergere. Quei "mondi" non mi hanno mai attratto perchè mi fa paura il loro squallore e la loro falsità.
    Andrea Varrica 09/05/11 16:22

    RispondiElimina
  16. Il denaro: L'unica vera ossessione del mondo.

    In un mondo dove non c'è pace, non c'è rispetto e dove il lavoro è ormai introvabile, per i giovani e non solo, l'unica possibilità di mantenimento è il denaro. Denaro che, sempre più nelle mani di pochi, è diventato un'ossessione per molte persone. C'è chi cercando di otterne sempre di più perde ogni cosa e chi invece pur lavorando onestamente non arriva mai a possedere qualcosa. Le cause di queste ossessioni non sono molte e soprattutto sono causate da noi stessi. Il denaro se pur sempre più in mano alle genti "importanti" è lo stesso che circolava negli anni 60. Eppure oggi solo 1/3 della popolazione riesce ad arrivare a fine mese senza problemi. Siamo noi che stiamo cambiando. Ossessionati e sempre più affascinati dalle nuove tecnologie, dalle nuove mode e da inutili cose, sperperiamo inutilmente il nostro denaro. Sono soprattutto i giovani, nati in una società "spendacciona", le vittime principali di tutto ciò. Cercando la felicità vengono attratti dalle cose nuove. Cose nuove che senza il denaro non potrebbero mai avere. Denaro che, divenendo sempre più importante, diventa quasi un Dio. Il Dio denaro che costringe ognuno di noi a svariate follie. C'è chi vende in modo squallido il proprio corpo. C'è chi, perdendo il proprio onore e la propria dignità, è disposto a tutto per una manciata di soldi. L'avidità e la cupidigia diventano sempre più presenti in un mondo dove il Dio denaro ha ormai conquistato la mente di tutti noi.

    RispondiElimina
  17. I GIOVANI: MATURI O NO PER GESTIRE I PROPRI SOLDI?

    Il denaro è sempre stato una delle risorse che ha mosso il desiderio di molti, soprattutto tra i giovani dove ha una grande importanza, in primo luogo a livello sociale. Infatti l’utilità dei soldi consiste per i ragazzi nel loro uso, al fine di acquistare qualcosa che è apprezzata dall’opinione degli altri. In una società dove per contare bisogna vestirsi in una certa maniera e avere un certo tipo di cose questi risultano indispensabili.
    Un altro motivo che giustifica l’attaccamento al denaro è anche, nei primi tempi, il voler gestire le proprie cose e l’acquistare con una certa autonomia. Quindi lo scopo principale è quello di avanzare in una società, entrare in un contesto nuovo e ricco di imprevisti.
    Tuttavia bisogna controllarsi per evitare di inceppare in una dipendenza: per questo è necessario controllare la quantità di soldi che inizialmente viene data ai giovani.
    È utile moderare l’uso che se ne fa: i giovani spesso non sanno controllare il loro valore e spesso li usano in maniera impropria.
    Tuttavia con un controllo adeguato ma non eccessivo da parte dei genitori questo problema può essere risolto; bisogna inoltre dare ai giovani un po’ di fiducia in modo da accrescere loro il senso di responsabilità.
    Pertanto l’ossessione, negativa in molti aspetti, deve essere sostituita alla corretta consapevolezza che si ha nei confronti del denaro; è da ritenere che i giovani debbano essere lasciati liberi, seppur controllati e corretti quando è opportuno, in modo che da soli sappiano gestire quello che sarà un loro futuro.

    RispondiElimina
  18. I SOLDI: i soldi sono importanti nella vita, almeno per me.
    Ad esempio avendo possibilità economiche posso permettermi di comprare una determinata cosa senza chiedere “un prestito” ai miei genitori . A raccogliere soldi ho cominciato a 7 anni ma come ho già detto prima – posso permettermi di comprare qualcosa – mi sono finiti tutti ... Ora invece potrebbero servire, data la nostra età, per le uscite con gli amici, per comprare abbigliamento e/o qualcosa che può servire con il passare del tempo. Alcuni lo definisco una ossessione per il denaro; è vero, è vero, ci sono giovani che al giorno d’ oggi sono ossessionati per il denaro. Possiamo dire che è un po’ l’ ossessione di tutti, giovani e adulti. Come detto prima, i soldi sono importanti nella vita. Nella vita perché puoi progettare un tempo futuro per poi farlo diventare, un giorno, un tempo presente. Questa possibilità si ha, facendo un lavoro modesto mettendo il profitto da parte per costruire questo futuro. Questo è quello che penso sui soldi.

    RispondiElimina

Windows Media Player